Ringraziamenti

Questa serie di libri è iniziata come un unico libro di testo aperto con sezioni su vari argomenti, e la sezione Estetica è stata concepita e guidata nelle prime fasi da Scott Clifton, che ha sviluppato un sommario di capitoli per quella sezione, reclutato autori e curato i loro capitoli. Scott ha dovuto lasciare il progetto prima che passassimo da un unico libro di testo a una serie di libri individuali, e vorrei ringraziarlo per il suo lavoro sul libro. È stato uno dei primi a iscriversi a questo progetto e ha contribuito a plasmarlo lungo il cammino.

Un ringraziamento speciale alla curatrice del libro Valery Vino, che ha ripensato il libro dal suo piano originale, incorporando la maggior parte dei capitoli che erano già stati scritti e reclutando autori per nuovi capitoli. Ha anche lavorato con gli autori per introdurre la maggior parte delle modifiche ai capitoli. Valery si è dedicata in modo incredibile a questo libro e ha fatto un lavoro eccellente nel curarlo. Voglio ringraziarla per la sua pazienza e anche per avermi spinto gentilmente e con gentilezza a fornire aggiornamenti per mantenere le cose in movimento.

Vorrei ringraziare anche gli autori di questo libro per la pazienza che hanno avito durante il processo di reclutamento di autori, scrittura di capitoli, revisione paritaria, editing, copy editing, formattazione in Pressbooks e controllo per l'accessibilità. Non sono stata veloce come speravo nel fare le attività necessarie, in particolare durante la pandemia di COVID-19, quando il mio lavoro come Direttore Accademico del Centre for Teaching, Learning and Technology presso l'Università della Columbia Britannica di  Vancouver è diventato più impegnativo di quanto avrei mai potuto immaginare. Improvvisamente fare un progetto nel mio tempo libero al di fuori del mio lavoro regolare è diventato quasi impossibile. Sono entusiasta che questo libro sia ora pubblicato e mi dispiace che ci sia voluto così tanto per farlo.

Anche i revisori paritari, Geoff Boucher e Gene Flanady, che hanno offerto volontariamente il loro tempo e la loro competenza per leggere una bozza del libro e fornire commenti costruttivi e suggerimenti, sono stati fondamentali per il successo di questo libro.

Jonathan Lashley ha fatto un lavoro incredibile con il design delle copertine dei libri per questa serie, utilizzando opere originali di Heather Salazar (che è l'editore del libro sulla Filosofia della Mente in questa serie).1 Le copertine dei libri sono eccezionalmente ben fatte e uniscono davvero la serie come un tutto.

Vorrei anche ringraziare Chris Hubbard per aver fornito un aiuto molto necessario con il copyediting e Toby Steiner per aver importato e formattato i capitoli in Pressbooks. Il loro lavoro verso la fine del progetto è stato inestimabile per pubblicare questo libro.

Quando ho iniziato questo progetto, ci sono state molte discussioni tra filosofi di varie parti del mondo sulla piattaforma Rebus Community, e le loro idee e suggerimenti hanno contribuito significativamente ai prodotti finali. Ci sono state anche numerose persone che hanno dato commenti su bozze di sommario di capitoli per ciascun libro. Grazie ai molti filosofi anonimi che hanno contribuito al libro in questi e altri modi!

Questa serie di libri non sarebbe andata oltre la fase di idea se non fosse stato per il sostegno della Rebus Community. Voglio ringraziare Hugh McGuire per aver creduto abbastanza nel progetto da supportare quello che entrambi ci siamo resi conto all'epoca fosse probabilmente molto più grande persino delle nostre apprensioni sulla sua enormità. Zoe Wake Hyde è stata fondamentale nell'avviare il progetto, in particolare nell'aiutarci a sviluppare flussi di lavoro e documentazione. E non sono sicuro di poter mai ringraziare abbastanza Apurva Ashok per essere stata a lungo una sostenitrice e una guida entusiasta e paziente. Ha trascorso molto tempo a lavorare con me e con i curatori dei libri per capire come far funzionare un progetto come questo a livello quotidiano e mi ha insegnato molto sul processo di pubblicazione aperta. Apurva mi ha tenuto sulla retta via quando a volte facevo qualche errore o mi tiravo indietro da questo progetto che si aggiungeva alla mia attività lavorativa. È una delle migliori partner di collaborazione che non ho mai (ancora!) incontrato di persona.

Infine voglio ringraziare la mia famiglia per aver capito quanto sia importante questo lavoro e perché ho scelto di restare sveglia fino a tardi così tante notti per farlo. E per la loro pazienza nelle tante mattine assonnate, prima del caffè, che seguivano.

Note

1 L’opera non è utilizzata nell’edizione italiana del libro. [NdT]

Traduzione di Antonio Vigilante.

Indice